Palazzo del Nuoto

Torino, 2005-2007

Direzione operativa ed artistica delle opere strutturali

Originariamente pensato come opera rientrante tra gli impianti sportivi connessi alle Olimpiadi Invernali del 2006, il Palazzo del Nuoto o “Palanuoto” è una struttura progettata per ospitare gare a livello regionale, nazionale ed europeo disponendo di una vasca principale di 20x50 m (8 corsie) con tribune in grado di ospitare sino a 1200 spettatori ed una vasca di allenamento interrata di 10x50 m (4 corsie).

Le strutture portanti sono prevalentemente in cemento armato ordinario gettato in opera per la parte interrata ed in carpenteria metallica per la copertura del corpo principale fuori terra, la quale è composta da travi in acciaio e copertura prefabbricata isolante ricoperta da superfici in acciaio inox a sezione sagomata. Verso Via Filadelfia la copertura si protende a sbalzo per circa 16 metri ed è ricoperta nella parte inferiore da pannelli in acciaio inox lucido. La parete sempre verso Via Filadelfia e le due pareti laterali sono interamente costituite da vetrate strutturali.

MG3 Progetti si è occupato della direzione artistica delle opere strutturali ricoprendo un incarico equivalente a quello di direttore operativo ed operando come interfaccia tra la direzione lavori, l’impresa ed il team progettuale. Ha inoltre seguito la progettazione esecutiva e costruttiva delle varianti strutturali in corso d’opera.

 

  • Progetto architettonico: Arata Isozaki, Arata Isozaki & Associates – Pierpaolo Maggiora, ArchA S.p.A.
  • Progetto strutturale: Gabirele Del Mese, ARUP Milano
  • Direzione Lavori: Gennaro Savarese, Città di Torino